Corso di Perfezionamento B/A

Il Corso di perfezionamento per la psicoanalisi dei bambini e degli adolescenti (CDP)  per come proposto dalla SPI è stato riconosciuto ufficialmente dall'IPA il 18 settembre 2000. Da allora si sono organizzati corsi nelle sezioni di Milano e di Roma.

Con l'approvazione del nuovo Statuto e Regolamento  votato dai soci nell'anno 2009 e entrato in vigore il 18 dicembre 2009,  il CDP  è  inserito nella struttura del Training.
Il suo funzionamento è regolato dall'art. 8 del Regolamento  e procedure relative. ( ex. Art. 7).
A partire dall'anno 2009/2010 il CDP viene svolto dalle tre sezioni dell'Istituto Nazionale di Training.
Il corso è rivolto sia ai  soci sia ai candidati  a partire dal secondo anno del training ottenuto il nulla osta dalle Sezioni Locali dell'Istituto Nazionale di Training da essi frequentate.
Esso è volto ad affinare la competenza analitica di quanti lavorano prevalentemente con adulti come a  ripensare al proprio modo di lavorare con i bambini e con gli adolescenti sulla base dell'esperienza del training. Una dettagliata conoscenza dello sviluppo, a partire dai primi periodi di vita, consente infatti una più profonda comprensione del significato del "bambino nell'adulto" ;  inoltre il dispositivo di immagini e di immediatezza che serve per poter parlare con i bambini ed essere da questi intesi, costituisce una buona attrezzatura mentale anche per riuscire a rivolgersi ai pazienti adulti in semplicità.
Organizzazione del CDP
Il CDP è  organizzato da una apposita commissione dell'INT costituita da tre analisti  con funzioni di training ed esperti nell'area b/a.
Per il quadriennio 2009-2013 questa commissione è costituita dalla prof.ssa Tonia Cancrini, segretario e dai dottori Irene Ruggiero  e Gabriele Pasquali.
Su incarico dell'Esecutivo nazionale Marta Badoni è referente con il segretario dell'INT, dr. Francesco Conrotto  per la Commissione.
Dall' Art. 8 del Regolamento SPI:
..."Il Perfezionamento si realizza attraverso seminari e supervisioni. Docenti e conduttori dei seminari saranno Soci esperti nell'analisi dei bambini e degli adolescenti e nelle materie oggetto del seminario. Le supervisioni delle analisi dei bambini e degli adolescenti saranno condotte da Analisti con Funzioni di Training con qualifica b/a.
Per ottenere la qualifica ed essere iscritti nell'elenco dei Soci esperti nell'analisi dei bambini e degli adolescenti è necessario essere Membri Associati e avere superato, al termine del corso di Perfezionamento, una discussione conclusiva sui casi trattati in supervisione. In caso di mancata approvazione si procede come per l'Associatura".

 

Procedure relative all'art. 8 del regolamento

Per conseguire il Perfezionamento nella Psicoanalisi dei Bambini e degli Adolescenti è necessario per gli iscritti al Corso:
1) frequentare con profitto un programma di almeno tre anni di seminari,
2) seguire in supervisione settimanale due casi, di fasce di età diverse (di cui un adolescente); i trattamenti debbono essere effettuati con la frequenza di tre o quattro volte a settimana per almeno due anni,
3) presentare un certificato del supervisore dei casi trattati, attestante la durata, la frequenza e la qualità del lavoro svolto,
4) discutere con esito soddisfacente i due casi seguiti in supervisione e un breve elaborato clinico attinente alla fascia di età mancante, anche con trattamento integrato bambino-genitore. La discussione conclusiva, che comunque non può avere luogo prima della Associatura alla SPI, viene condotta in una Commissione di valutazione di cinque membri Ordinari con qualifica B/A, di cui almeno tre AFT esperti nella Psicoanalisi dei Bambini e degli Adolescenti. La Commissione di valutazione è nominata dal Segretario della Commissione per il Perfezionamento nella Psicoanalisi dei Bambini e degli Adolescenti ed è ratificata dal Segretario dell'INT.
Il giudizio di qualifica è ottenuto a maggioranza semplice.
Il Socio che ottiene parere favorevole è iscritto nell'elenco dei Soci esperti nell'Psicoanalisi dei Bambini e degli Adolescenti sia nella sezione generale che in quella per regione di appartenenza e l'ottenuta qualifica viene proclamata in Assemblea e comunicata all'IPA".
Attualmente i seminari sono organizzati in moduli di 60 ore  annue, di cui 35 di clinica e  25 di teoria.  Oltre  ai seminari clinici e teorici è previsto un seminario continuativo di Infant Observation.
Tale seminario, aperto a tutti e in particolare ai candidati,è obbligatorio solo per chi intende conseguire il diploma.

Domanda di iscrizione

Le domande accompagnate da un curriculum che permetta di valutare l'esperienza eventualmente maturata dal candidato in materia,  dovranno essere inviate alla sede dell'INT, in via Panama 48,  Roma e indirizzate, congiuntamente, al Segretario Nazionale del Training (dr. Francesco Conrotto)  e al Segretario della Commissione Nazionale  - Analisi dei Bambini e Adolescenti (prof.ssa Tonia Cancrini) specificando la Sez. Locale dell'INT presso la quale si desidera frequentare il corso.
Si ricorda che questo è attivato presso la Sez. Romana, quella Milanese e quella Emiliano-Veneta. La retta, stabilita a seconda del tipo di frequentazione che viene richiesta dalla Commissione di Valutazione delle domande, verrà versata direttamente alla Tesoreria della SPI entro il 31 gennaio di ciascun anno di frequenza dei corsi.
La quota per l'anno in corso è stata di euro 620 + IVA; essa potrà subire un lieve aggiornamento.
Per coloro che frequentassero il solo seminario di I.O.  è prevista una quota a parte.

N.B: Gli orari dei corsi si svolgono compatibilmente con gli orari delle lezioni dell'INT e possono quindi avere cadenze diverse nelle diverse sezioni.

La dottoressa Ruggiero è referente per la sezione Veneto/Emiliana, il dr. Pasquali per la sezione di Milano, la prof.ssa Cancrini per le due sezioni di Roma.  

Documento redatto da Marta Badoni e approvato dall'Esecutivo Nazionale.

22 febbraio 2010