Presentazione del CPdR

Presentazione del Centro Psicoanalitico di Roma


  • Sezione della Società Psicoanalitica Italiana (SPI),
    il Centro Psicoanalitico di Roma (C.P.d.R.) è:
  • Componente dell'International Psychoanalytical Association (IPA)
  • Sede della 2a Sezione Romana dell'Istituto del Traning della SPI

Fondato il 7 Febbraio 1962, il Centro Psicoanalitico di Roma (qui lo Statuto) è una delle undici Sezioni Locali in cui è articolata sul territorio nazionale la Società Psicoanalitica Italiana (SPI), con Sedi in Genova, Torino, Milano, Pavia, Padova, Bologna, Firenze, Roma (2 Sedi), Napoli, Palermo.

Fa parte dell'International Psychoanalytical Association (IPA), l’Organizzazione Internazionale che raggruppa e legittima gli Psicoanalisti di tutto il mondo e ne garantisce l’elevato standard professionale.


Nel CPdR è attiva la 2a Sezione Romana dell'Istituto del Traning della SPI, che da decenni forma nuovi Psicoanalisti, avvalendosi della competenza di Analisti Docenti, AFT (Analisti con Funzioni di Training) e Supervisori, appositamente selezionati e preparati allo scopo, appartenenti al nostro Centro e ad altri Centri della SPI.


Presso il Centro è in funzione un Centro Clinico che fornisce uno specifico Servizio di Consultazione e Terapia, suddiviso in una Sezione Adulti e una Sezione Infanzia e Adolescenza, per accogliere la domanda di ascolto e di aiuto clinico di coloro che ne sentano la necessità.


L'Attività Esterna comprende Iniziative ed Eventi Culturali, che riguardano l'arte, il cinema, il teatro, la musica, la letteratura ecc., nonché Iniziative ed Eventi rivolti alla Scuola, all'Università e alle altre Componenti e Categorie Sociali e Professionali.
L'Attività Scientifica del Centro comprende periodiche Serate Scientifico-Cliniche Riservate ai Soci (che in genere si svolgono il mercoledì sera, nella classica tradizione freudiana), Incontri e Seminari Aperti al Pubblico, Giornate di Studio, Convegni e Congressi.

Numerosi Psicoanalisti del Centro, oltre a svolgere l'attività clinica nei loro studi privati, lavorano nelle strutture sanitarie e universitarie, con funzioni cliniche e didattiche.