Psiche 1/2018 Il politico della psicoanalisi

Prossima uscita nei primi di Giugno il nuovo numero di Psiche

"Il politico della psicoanalisi"

L’irruzione del politico, Maurizio Balsamo / Immagini, Pietro
Ruffo FOCUS La lotta a morte. Weltanschauung scientifica,
realtà e psicologia dell’io in tempi oscuri, Laurence Kahn SAGGI
Psicoanalisi e politica, Sophie de Mijolla / Stadi progressivi di
politicità negli scritti freudiani postbellici. Heine e Marx nella
lezione 35 della Einführung in die Psychoanalyse, Giuseppe
Raciti / Dinamogrammi, psicologici e non, nella costruzione
drammaturgica: la storia dei figli di Edipo nella tragedia greca,
da Eschilo a Sofocle, Monica Centanni / Volontà tragica e
soggetto della politica, Miriam Leonard DOSSIER Fachinelli
è già politico, Leonardo Spanò / Apertura versus chiusura.
Note su Fachinelli e la politica della psicoanalisi, Massimo
Recalcati DIALOGANDO Quale domani per la GPA?, Manuela
Fraire, Élisabeth Roudinesco / Il politico, Sisto Vecchio, Carlo Sini /
Non «dimenticare Foucault», Nelly Cappelli INTERVENTI
Il punto sensibile della psicoanalisi, Yves Charles Zarka /
La psicoanalisi come democrazia: il caso «Kelsen vs Freud»,
Federico Lijoi / Freud e Cervantes. L’isola barataria e il
repubblicanesimo arcaico, José Louis Villacañas Berlanga /
Politica/Psicoanalisi, Antonio Alberto Semi / La vita psichica
dell’eterosessualità. Performatività e melanconia del genere in
Judith Butler, Federico Zappino / Le politiche psichiche: regimi
e strategie, Louis Raffinot / Forme del malessere e decadimenti
istituzionali, Ronny Jaffé / Antigone e la Polis, Sarantis
Thanopulos / Al-bayt (La dimora) Dire la sparizione, Houria
Abdelouahed SCHEDE DI LETTURA

 

Il numero successivo si intitolerà: Un sapere congetturale e cercherà di delineare il problema delle costruzioni, dell’indovinare, delle congetture, nella fabbricazione di un sapere e nel suo rapporto con ciò che non conosciamo.